Stimolazione punto g: i sex toys più utilizzati per il piacere femminile


Il punto g è una delle zone erogene principali e per garantire un piacere prolungato sono stati creati numerosi vibratori. Il mercato dei giochini erotici è saturo di prodotti di ogni tipo, in grado di soddisfare le esigenze sia degli uomini che delle donne. Ovviamente, non potevano mancare gli stimolatori per il punto g, una delle zone erogene di cui maggiormente si parla da sempre. C’è chi dice che esiste, chi no, chi invece sostiene che per ottenere l’orgasmo non può mancare la sua stimolazione. A quanto pare, questa zona è posta a quattro centimetri dall’entrata della vagina e si riconosce in quanto la mucosa non si presenta liscia come nelle restanti aree, ma è più rugusa. Questo è il fulcro del piacere femminile, il punto che il partner deve stimolare per appagare la propria compagna. Ma c’è anche un’altra possibilità per provare un orgasmo più intenso di quello vaginale o clitorideo ed è quella di utilizzare stimolatori del punto g

Le tipologie di vibratori ideati per stimolare il punto g

In primo luogo, bisogna considerare che i vibratori classici, pur differendo per colore o presenza, eventualmente, di zigrinature, sono di norma a forma retta e fallica. In altre parole, questi vibratori ricordano nelle forme e nelle dimensioni un pene. I vibratori per il punto g, invece, hanno una punta incurvata. Questa particolare forma ha lo scopo di arrivare, una volta inserito nella vagina, a stimolare la zona dove in effetti si pensi possa essere situato il punto g.

Tipi di stimolatori per il punto g

Il mondo dei sex toy è estremamente evoluto e tecnologico ed esistono diversi tipi di stimolatori per questa zona erogena. Lo stimolatore per il punto g può essere semplice oppure con vibrazione. Ovviamente, gli stimolatori che vibrano sono quelli che maggiormente riescono a dare piacere, grazie al movimento continuo che dà piacere a tutta la zona. Infine, esistono particolari vibratori, come il cosiddetto coniglietto rampante, caratterizzato da rotazione e vibrazione, che contemporaneamente stimola anche il clitoride.

Quali sono le accortezze da tenere quando si possiedono degli stimolatori per il punto g.

stimolatore punto g lelo gigi2Gli stimolatori migliori sono quelli in silicone, perché sono più facili da mantenere puliti e inoltre consentono una penetrazione più fluida e delicata. Prima di utilizzare il vibratore, come anche ogni volta che avete finito di utilizzarlo, è bene lavarlo con acqua tiepida e sapone neutro. Questa accortezza è necessaria per evitare sgradevoli infezioni e per essere sicure di inserire al proprio interno un prodotto igienicamente pulito. Questa operazione richiede particolare attenzione soprattutto nel caso si tratti di vibratori, in quanto il contatto con l’acqua potrebbe rovinare la parte elettronica.

Qual è il modo migliore per utilizzare gli stimolatori per il punto g.

Come abbiamo già accennato, questi stimolatori hanno la punta arcuata. Il fallo va inserito all’interno della vagina e, grazie alla forma sagomata, la punta andrà a stimolare l’area. A questo punto è sufficiente simulare il movimento tipico del rapporto sessuale e, se si tratta di un vibratore, giocare con gli eventuali tipi di onde e con la potenza di vibrazione. Lo stimolatore punto g può essere utilizzato solo dalla donna oppure in coppia, sperimentando qualcosa di nuovo con il proprio partner. L’importante è sempre essere rilassati e non tenere in tensione il corpo, solo in questo modo è possibile raggiungere il piacere massimo.

Sono numerose le marche e i modelli presenti sul mercato, ma quali sono le migliori?

Tra i marchi spicca senza ombra di dubbio Lelo, che dedica un’ampia gamma di modelli per stimolare il punto g. Un esempio è il Mona Wave, di nuova ideazione. La forma è estremamente arcuata e la vibrazione simula i movimenti rapidi di un dito, garantendo un piacere senza pari. Sempre della Lelo, ci sono modelli che nel tempo hanno riscosso particolare successo, come il Gigi2, particolarmente apprezzato in quanto stimola contemporaneamente punto g e clitoride e ha una forma caratteristica e maneggevole. Oppure potete optare per un prodotto firmato Toyz4Lovers, come il Fluo G-Spot presente in tre colorazioni: blu, verde e arancione. Si tratta di un semplice e classico vibratore dalla punta arcuata per una stimolazione completa del punto g.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *