Che cos’è il Bonus Malus?


COS’E’

Il Bonus Malus è il meccanismo di determinazione del premio più diffuso in campo assicurativo. Può essere definito come il beneficio determinato in polizza sotto forma di sconto. Prende il nome dal suo stesso funzionamento; ogni anno senza sinistri genera una Bonus, ogni anno con sinistri genera invece un Malus.

Se hai una moto, un’auto o un ciclomotore devi fare i conti con il sistema Bonus Malus.

 

COME FUNZIONA

Funziona un pò come un gioco a premi: abbiamo 18 caselle chiamate classi di merito, ordinate in numero decrescente.

L’obiettivo è scalare la vetta arrivando alla prima casella e quindi, in prima classe.

Se non hai storia assicurativa ti verrà assegnata la quattordicesima classe. Comincia così il tuo percorso Rc, quel che più conta è dimostrare di essere un guidatore affidabile, evitando sinistri. Se ti sarai comportato bene, a scadenza contrattuale avanzerai di una classe. Se invece ti sarai reso protagonista di un sinistro con colpa, arretrerai di due classi

Essere in prima classe è il desiderio di ogni assicurato. Il perchè è molto semplice: a determinare il costo Rc sono pochi parametri e, la classe di merito fa parte di questi.

Il Bonus Malus è un sistema meritocratico, la prima classe è la più bassa ed economica, la diciottesima è invece la più alta e costosa.

Detto in altre parole, se tu sei in prima classe paghi decisamente meno del tuo amico che è in dodicesima.

Il meccanismo di Bonus Malus ha creato la classe di merito universale (CU) al fine di agevolare il passaggio dell’assicurato da una compagnia all’altra. Ad attestare la classe di merito di un soggetto ci pensa l’attestato di rischio.

assicurazione moto

 

COS’ E’ L’ATTESTATO DI RISCHIO?

L’attestazione dello stato di rischio è il documento rilasciato dalla compagnia poco prima della scadenza della polizza assicurativa.

L’attestato di rischio svolge diverse funzioni. Innanzitutto ci fornisce non poche informazioni sulla storia dell’assicurato. Sono riportati, infatti, i sinistri denunciati negli ultimi 5 anni e la classe di merito assegnata.

Alla scadenza della polizza moto, se si vuole cambiare compagnia, è necessario fornire l’attestato di rischio. Per questo l’ATR rappresenta il nostro biglietto da visita nel campo della responsabilità civile.

 

BONUS MALUS E DECRETO BERSANI

Quando parliamo di Decreto Bersani intendiamo più precisamente la Legge numero 248 del 04/08/2006 ideata e redatta dall’allora Ministro per lo Sviluppo Economico Pierluigi Bersani. Il fine della legge è quello di rendere più trasparenti alcuni settori produttivi.

Il decreto ha completamente rivoluzionato l’ingresso nel meccanismo Bonus Malus.

Prima dell’entrata in vigore della legge, ogni guidatore entrava nel sistema Bonus Malus attraverso la quattordicesima classe. Dal 2007, con la Legge Bersani, è stata introdotta la possibilità di usufruire della classe di merito che si è maturata su altro veicolo. Tale agevolazione è riconosciuta a tutto il nucleo familiare. In pratica se un tuo familiare convivente ha la prima classe e tu sei un neo-patentato, puoi usufruire della sua classe Bonus Malus per assicurare la tua moto.

 

GUIDATORI PIU’ VIRTUOSI CON IL BONUS MALUS

Secondo studi di enti per la sicurezza stradale, l’introduzione del sistema Bonus Malus ha segnato una notevole responsabilizzazione dei guidatori. Anche l’Isvap conferma tali studi. Sembra che nei paesi europei in cui è presente il meccanismo Bonus Malus, si sia assistito dalla sua introduzione, ad una sensibile diminuzione di sinistri stradali e ad una maggiore sicurezza stradale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *