Romagna, terra di imprese femminili


Ha sede a Rimini il circa il 20 per  cento delle imprese in rosa italiane. L’impresa femminile parla romagnolo. Secondo i più recenti dati diffusi dalla Camera di commercio della Romagna, infatti, al 31 dicembre 2017, tra Forlì-Cesena e Rimini (nel territorio della Romagna) le imprese attive guidate da una donna sono 15.154: il 21,2 per cento del totale delle imprese attive. Si tratta del 21 per cento delle imprese regionali e ben del 22,6 per cento di quelle nazionali. Rispetto all’anno precedente la situazione è stabile, si registra un live decremento dello 0,5 per cento.

Di cosa si occupa l’impresa in rosa

La maggior parte delle imprese femminili sono legate ad attività del settore “commercio”, un comparto che fa registrare, allo stesso tempo, anche un rallentamento. Le aziende a guida rosa attive in questo comparto sono 4.432: il 25,7 per cento del dato complessivo relativo alle imprese del settore e il 29,2 per cento di tutte le femminili. Anno su anno le imprese del commercio perdono l’1,9 per cento. Rallentano anche le imprese rosa legate alla manifattura: -1 per cento, per un totale di 1.105 aziende. Perdono il 2,5 per cento le aziende legate all’agricoltura, in tutto sono 1.957.

Bene noleggio e servizi alle imprese trainano la crescita

Per alcuni settori rallentano ma che restano predominanti, ce ne sono alcuni che crescono e che vedono le donne sempre più in prima fila. E’ il caso, ad esempio, del comparto noleggioagenzie di viaggio e servizi alle imprese. Un settore che beneficia anche della spinta del digitale e della presenza sul territorio di realtà come Giffi Noleggi che permettono il noleggio di piattaforme aeree a Rimini a prezzi molto competitivi. I dati parlano di un incremento di questa tipologia aziendale del 5,9 per cento nel 2017 rispetto all’anno precedente. Le imprese a guida femminile presenti in Romagna sono 518. Bene anche le aziende attive nei comparti: servizi di informazione e comunicazione (3,4 per cento per 240 imprese); attività artistiche, sportive e di divertimento (+2,9 per cento per 281 imprese); i servizi alla persona (+2,3 per cento per 1.789 imprese); le Attività immobiliari, con +1,6% per cento e 1.017 imprese. Numeri molto simili al 2016, quelli fatti registrare dai settori alberghi e ristoranti (-0,1 per cento per 2.260 imprese femminili), si tratta del comparto che per numero di realtà esistenti si posiziona saldamente al secondo posto.

Focus impresa

Quali sono le nature giuridiche che piacciono di più alle donne? La maggior parte delle imprese rosa presenti in Romagna sono imprese individuali. Se ne contano 10.161 e rappresentano ben il 67,1 per cento del totale. Il 18,1 per cento, 2,744 imprese rosa, sono società di persone e il 13,2 per cento, 2.002 aziende, sono società di capitale. Queste ultime, in realtà, fanno registrare la crescita più sostanziosa anno su anno: +3 per cento. Cosa vuol dire? Che il sistema imprenditoriale sta crescendo e si sta strutturando sempre più. A sostegno di questa tesi, poi, si riscontra una diminuzione del numero delle imprese individuali (-0,5 per cento) e delle società di persone, che perdono l’1,8 per cento.

Dove si trova l’impresa in rosa

Le imprese femminili sono concentrate soprattutto nei gradi centri urbani. Nel dettaglio, per quanto riguarda la provincia Folrì-Cesena, ben il 51,3 per cento delle imprese guidate da donne ha sede nei Comuni di Forlì e di Cesena. Lo stesso accade nella provincia di Rimini, che conta 7.462 imprese femminili. Il 43,9 per cento di queste, infatti, ha sede a Rimini. A Riccione, invece, si trova il 12,6 per cento delle imprese rosa della regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *