cistite rimedi naturali


Cause e sintomi della cistite

La cistite è un problema di origine batterico piuttosto comune che provoca un’infiammazione alla vescica. Il batterio responsabile è conosciuto come Escherichia coli e spesso si insedia nell’intestino per poi attaccare le vie urinarie. L’origine batterica è la più comune ma in alcuni casi la cistite può avere origine virale o fungina. Statisticamente si evidenzia che le donne sono maggiormente colpite da questa patologia, probabilmente perché l’anatomia del corpo femminile lo predispone all’esposizione batterica. Tra i principali fattori di rischio per lo sviluppo di cistite si individuano: frequenti rapporti sessuali con utilizzo di alcuni contraccettivi che provocano infiammazioni locali; scarsa igiene intima o utilizzo di saponi troppo aggressivi per il ph; malnutrizione e stitichezza; cure antibiotiche prolungate. I sintomi principali della cistite sono una sensazione di bruciore durante la minzione con continui stimoli ad urinare, sensazione di vescica piena ma fuoriuscita di urina in piccole quantità, bruciore intimo al di là del momento della minzione, cattivo odore delle urine e, in casi più gravi, presenza di sangue nelle urine o febbre. Nel caso in cui siano presenti alcuni di questi sintomi, la prima cosa da fare è rivolgersi al medico per ricevere indicazioni su esami diagnostici, quali l’urinocultura, necessari a comprendere l’effettiva presenza del problema. L’intervento principale sarà legato alla necessità di disinfettare le vie urinarie ed esistono moltissimi rimedi naturali tramandati nel tempo che risultano essere efficaci per la scomparsa dell’infezione e dei fastidi procurati al corpo dalla cistite.

Primo passo, alimentazione sana

Quando si parla di rimedi naturali in caso di cistite il primo aspetto a cui porre attenzione è l’alimentazione, che ricopre un ruolo fondamentale nel benessere dell’organismo. Prima di tutto è bene evitare gli zuccheri raffinati, che facilitano la proliferazione di batteri, e favorire la formazione di una buona flora batterica a livello intestinale evitando alimenti quali insaccati e formaggi e bevande come succhi di frutta industriali, caffè o ad alto contenuto alcolico. Allo stesso modo è importante evitare spezie piccanti, peperoncino e pepe che potrebbero contribuire ad acuire il bruciore. Via libera a cereali, frutta e verdura, soprattutto se diuretica. Molto indicati sono i finocchi, i cetrioli, l’anguria, indivia belga, mandarini ed ananas. Un buon succo di mirtillo, inoltre, è ai primi posti tra le bevande utili come rimedio contro la cistite.

Rimedi a base di estratti di piante e frutti

Come il mirtillo, anche altri frutti rossi contengono proprietà benefiche contro la cistite. Si tratta di frutti provenienti da piante che hanno effetti antinfiammatori e antisettici per l’organismo umano, in particolare per l’apparato urinario, e allo stesso tempo hanno effetti diuretici stimolando la pulizia delle vie urinarie. Se i mirtilli rossi agiscono direttamente sull’annidamento dei batteri, l’estratto di pompelmo e dei suoi semi sostiene il sistema immunitario e regolarizza la flora batterica intestinale. Un antisettico forte è l’uva ursina, che riesce anche a ridurre lo stimolo di urinare. Un buon agente antidolorifico è il mais, che agisce sia sul fastidio percepito che sull’origine dell’infiammazione.

Oli essenziali e azione antibatterica

Spesso si pensa agli oli essenziali come strumento di intervento nei casi di problemi dermatologici. In realtà, l’assunzione per via orale di poche gocce di varie tipologie di oli essenziali può essere benefico per la cistite. L’olio di ginepro ha una funzione antisettica, l’olio di basilico favorisce l’equilibrio della flora intestinale così come l’olio di timo, l’olio di eucalipto interviene sia sul piano infettivo che contrastando il cattivo odore dell’urina.

L’aiuto delle tisane

Una dei migliori modi per disinfettare le vie urinarie è quello di bere tisane preparate con erbe dalle proprietà benefiche, disinfettanti e antibatteriche. La migliore è la tisana di malva e calendula, che unisce l’effetto antinfiammatorio della malva a quello antimicrobico della calendula. Echinacea, ortica e e foglie di corbezzolo sono altrettanto utili come alleati contro la cistite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *