In cosa consiste l’obbligo di fatturazione elettronica


fatturazione-online

La possibilità di fatturazione elettronica è entrata in vigore con la legge finanziaria del 2008, modificata successivamente con il D.Lgs. 201 del 2011.

Questa modalità è diventata obbligatoria per le aziende dal 6 giugno 2014. Si tratta di un obbligo verso la Pubblica Amministrazione, la quale non può più accettare fatture cartacee e non può effettuare pagamenti, se non viene prodotta una fattura elettronica.

Tale modalità d’invio è in vigore verso Agenzie Fiscali, Ministeri, Enti Nazionali di Assistenza e di Previdenza. È stato pubblicato un elenco di tutti gli enti già coinvolti in questa procedura, visionabile sul sito www.agid.gov.it.

Per tutti i restanti uffici pubblici, al momento esclusi, la normativa sarà valida dal 31 marzo 2015.

Quali vantaggi offre il nuovo sistema di fatturazione online?

Semplificazione, risparmio e tempi più celeri per i pagamenti da parte delle PA.

Per avere tutte le informazioni riguardanti le modalità e ricevere assistenza, l’Agenzia delle Entrate ha attivato un numero verde e ha creato il sito www.fatturapa.gov.it, dove si può compilare un modulo online con la richiesta.

Nelle fatture online devono comparire alcuni dati fondamentali, come il Codice Univoco del destinatario, reperibile dall’indice delle Pubbliche Amministrazioni, che identifica i vari uffici pubblici, e altre informazioni fiscali obbligatorie.

La ricezione delle fatture, il controllo dei file e la trasmissione alle relative amministrazioni avvengono mediante un sistema informatico apposito, il Sistema di Interscambio, messo a punto dall’Agenzia delle Entrate.

Le fatture online devono essere inviate mediante un preciso formato, file XML, seguendo le indicazioni del Sistema di Interscambio, e devono riportare la firma elettronica di chi la emette.

La trasmissione delle fatture digitali può avvenire in diversi modi, tramite posta elettronica certificata (PEC), mediante servizi di trasmissione specifici, che richiedono l’accreditamento al Sistema di interscambio, oppure via web, attraverso un’apposita applicazione e con le credenziali Fisconline o Entratel.

Il Sistema di Interscambio rilascia una notifica di accettazione e di trasmissione ma non si occupa dell’amministrazione, conservazione e archiviazione elettronica delle fatture, che è obbligatoria per le Pubbliche Amministrazioni e i fornitori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *