Vacanze con bambini in Sardegna


Sono meno complicate di quello che si crede, fare le vacanze con bambini in Sardegna.
Il luogo comune che quest’isola è terra di VIP è vero ma questo non significa certo che hanno l’esclusiva.
Anche le famiglie possono godere di mare, sole, belle spiagge per le loro vacanze e quelle dei più piccoli.

sardegna
Ad esempio nella terra di Gallura proprio a ridosso della celebre Costa Smeralda, ci sono tutte le condizioni per vivere un soggiorno con tutta la famiglia dove, anche i bambini, possono divertirsi giocando con spiagge sabbiose lambite da un calmo mare trasparente.
Riservare il proprio soggiorno in uno dei qualsiasi villaggi in Sardegna per bambini approfittando delle offerte dedicate ai nuclei famigliari e alle condizioni che favoriscono proprio i più piccoli, significa risparmiare sul costo dell’albergo senza rinunciare alle bellezze naturalistiche presenti sull’isola e a tutte le altre attrazioni che possono essere stimolanti anche per i bambini.
E’ bene tenere presente che in questa parte del nord della Sardegna, le acque sono così trasparenti da poter vedere bene il fondale e che le spiagge composte da finissima sabbia chiara, sono quanto di meglio c’è per i bambini che possono divertirsi a giocare.
Le scenografie che vento ed acqua hanno prodotto, scolpendo rocce nel corso del tempo, sono così affascinanti da ammaliare ogni turista che si troverà davanti ad un variegato spettacoli composto da tratti di costa e rilievi montuosi, ampie sugherete e bassa macchia mediterranea, resti archeologici e testimonianze storico-artistiche.
Indispensabile poter calibrare bene la scelta della struttura da prenotare che deve essere a carattere ‘famigliare’ proprio per mettere i bambini nella condizione di trovare nuovi amichetti con i quali giocare.
Per i bambini un po’ più grandi, cimentarsi con delle lezioni di windsurf e kitesurf, può essere l’occasione per scoprire dei modi per vivere il mare oltre a tuffi e nuotate. Se il luogo di vacanza è in Gallura le calette di bianchissima sabbia o dell’inusuale sabbia color rosa che si trova nella piccola isola di Budelli o anche quella estesa ben otto chilometri di Li Junchi in Costa Paradiso, faranno la felicità di grandi e piccini.

I grandi possono attirare l’attenzione dei bambini facendoli esplorare l’entroterra andando alla scoperta delle antiche tradizioni locali e delle tante testimonianze del passato.
Sicuramente i dolmen preistorici e i nuraghi che si innalzano improvvisi, come quelli del complesso La Prisgiona ad Arzachena, attireranno l’interesse dei bambini ai quali raccontare le origini di quella civiltà nuragica.

Stimolo, questo, che può essere arricchito dai tanti castelli e torri medioevali che sono presenti sull’isola e, dalla storia dell’unità d’Italia approfittando di una visita al Memoriale e Casa Museo di Garibaldi a Caprera, suo ultimo rifugio.

La storia e la cultura possono essere alimentate dalle tante collezioni museali a partire dal MEOC, il Museo etnografico oppure il Museo del banditismo che si trova ad Aggius dove sono disponibili anche dei laboratori per i bambini dove si realizzano antichi giochi, si creano bambole di pezza come un tempo e altro ancora.

Una vacanza in Sardegna con i bambini unisce allo svago tipico di un soggiorno balneare vissuto in un luogo dalla estrema bellezza, anche l’opportunità di conoscere ed apprendere divertendosi senza annoiarsi e facendo cose nuove molto diverse da quelle che si potrebbero fare in altri luoghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *